La festa della Rificolona si festeggia il 7 settembre e rappresenta uno dei più importanti eventi storici e folcloristici del popolo fiorentino.
I bambini portano in giro dei lampioncini di carta colorata, illuminati all’interno da una candelina e appesi a una canna.
La festa ripropone la tradizione tardo rinascimentale nella quale i contadini scendevano di notte in città al lume di lanterne improvvisate, in devoto pellegrinaggio per festeggiare la natività della Madonna nella Basilica della Santissima Annunziata e per partecipare alla fierucola nella quale vendevano i prodotti della campagna.
Questo singolare nome deriva dalle salaci e ironiche canzonature tipiche dei giovani fiorentini che schernivano i grandi sederi delle contadine (culone) abbinandoli alla fierucola, da cui “Fieruculone”, poi ingentilitasi nel tempo in Rificolona.
(da “Adagi ma non troppo” di Franco Ciarleglio, Sarnus Editore)

Franco Ciarleglio
La festa della Rificolona.
Condividi se ti è piaciuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *