(NdR) Per Cittadini di ex città fortificate fuoriporta significa abbandonare la città per una escursione nei dintorni della città stessa. Un significato adatto a questa categoria di articoli che parlano di qualcosa che esula da Firenze. Un’altra città o un’altro argomento, qualcosa che non ha niente a che vedere con Firenze ma che ha stimolato l’editore o gli autori nel narrarlo.

Questo modo di dire deriva dall’antichissima usanza, già menzionata nella Bibbia e nel Vangelo, di legare alla mano un nastro, un filo comunque una piccola fascia che potesse essere visibile in ogni momento per ricordarsi qualcosa di importante.
In Turchia nacque l’uso di regalare alla donna amata un anello per essere ricordati durante le lunghe campagne di guerra lontani da casa, mentre nei tornei medievali le giovani dame legavano una pezzuola colorata sulle lance dei propri cavalieri i quali, guardando quel fiocco simbolo d’amore, si impegnavano al massimo nella tenzone. In tempi moderni era sufficiente un nodo al fazzoletto.
Oggi il detto “legarsela al dito” ha assunto invece un significato del tutto contrario, nel senso di non dimenticare un torto subito, un’offesa, uno sgarbo, nell’attesa che venga il momento di vendicarsi o quantomeno di rinfacciarlo a qualcuno quando si presenta l’occasione.
(da ADAGI CON BRIO di Franco Ciarleglio, Sarnus Editore)

Franco Ciarleglio
Legarsela al dito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *