Quest’anno la consuetudine di festeggiare il patrono di Firenze con i tradizionali fuochi non sarà onorata a causa di un virussino molto strano e di un altrettanto strano modo di affrontarlo.

La Rivista Fiorentina ha pensato di sostituire lo spettacolare evento annuale reale con uno spettacolare evento annuale digitale.

Un filmato che racchiude gli ultimi 5 minuti dei fuochi del fatti brillare nell’anno 2017, 2018 e 2019.

Dato che il filmato non necessita del buio, a differenza dei reali “scoppi”, lo possiamo passare in mattinata, magari avendo l’accortezza di usare le cuffie per meglio sentire i botti.

Una cosa è certa, questa volta dire “l’eran meglio l’anno scorso” sarà per la prima volta sicuramente una verità indiscussa.

Buon San Giovanni da parte di tutta la redazione della Rivista Fiorentina a tutti i nostri lettori.

2020. I fuochi di San Giovanni
Tag:                     

3 pensieri su “2020. I fuochi di San Giovanni

  • 1 Luglio 2020 alle 0:51
    Permalink

    Beh! Il “virussino” ha fatto molte vittime anche a Firenze e nella sua provincia, ovviamente assai più in Toscana, per non parlare dell’Italia, dell’Europa, del mondo intero. Non mi sembra che sia stato da prendere sottogamba. Infatti volenti o nolenti abbiamo viaggiato con le mascherine a coprire naso e bocca ed abbiamo fatto le code dappertutto: dal supermercato al giornalaio. Io penso che non sia stato un problema di distanziamento, ma di rispetto per tutte le persone che sono morte e per il dolore dei loro familiari. Inoltre c’è anche un altro aspetto certo da non sottovalutare di questi tempi, cioè la spesa. I fuochi d’artificio costano, costano assai ed anche giustamente gli artificieri che hanno il compito di far esplodere in cielo i razzi hanno un costo che non mi pare al momento attuale il Comune si possa permettere. Forse sono proprio queste le ragioni per cui S. Giovanni è stato festeggiato senza i “fochi”.

    Rispondi
    • 1 Luglio 2020 alle 9:11
      Permalink

      Magari lei non lo sa, ma le due cose, virussino e mancanza di denaro sono legate. Capisco che per poter capire il collegamento che faccia comprendere si necessiti di cultura storica, politica, geopolitica, macroeconomica, quindi capisco anche il suo commento. Capisco anche che non tutti possano leggere e capire di medicina e quindi dare un giusto valore alle notizie fornite dai medici e ricercatori, quelli veri. Alla fine faccio passare il suo commento, ma sarebbe da censurare per assoluta mancanza di conoscenza delle materie suddette.
      Jak

      Rispondi
  • 26 Giugno 2020 alle 10:50
    Permalink

    Non mi spiego perché non sia stata tenuta la festa. Si poteva disporre un distanziamento no?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduttore