Firenze è una delle città più iconiche d’Italia, amata tanto per i musei e le opere d’arte quanto per i numerosi eventi e occasioni di divertimento. Visto e considerato l’altissimo numero di persone interessate agli eventi della città, sono sempre di più coloro che scelgono di organizzarli in live streaming o, perlomeno, di mettere a disposizione anche questa possibilità per chi non può seguirli dal vivo. Una scelta, questa, adottata sempre in più settori e apprezzata da tantissime persone.

FONTE: Pixabay.com

Live streaming: a cosa serve

La tecnologia del live streaming è impiegata soprattutto dagli organizzatori di grandi eventi come concerti o convegni, in modo da garantire una partecipazione ancor più ampia di quella che si potrebbe ottenere in presenza. Come spiegato anche dal servizio Stravideo, che opera proprio su Firenze, organizzare un evento in live streaming permette non solo di ospitare più persone, ma anche di abbattere di molto i costi, andando a risparmiare su vitto e alloggio e alzando il margine di guadagno. Quando si organizza un evento servendosi di questa tecnologia, quindi, si dà a tantissime persone la possibilità di seguirlo da qualunque parte del mondo e in alta qualità, grazie ai server dislocati un po’ ovunque. Oltre all’organizzazione degli eventi, un altro ambito in cui questa tecnologia è spesso utilizzata è quello dell’intrattenimento in rete. Molte piattaforme, ad esempio, si servono della tecnologia del live streaming per permettere agli utenti di vivere un’esperienza di gioco più realistica rispetto a quella offerta da altre tipologie di gioco. In questo modo, infatti, si può interagire direttamente con il dealer e scegliere a quale tavolo giocare, in modo da ritrovarsi sempre con il proprio mazziere preferito. Ancora, la tecnologia del live streaming è molto usata anche nel campo dello sport e del fitness: negli ultimi anni, infatti, sono davvero tanti i centri sportivi che hanno introdotto la possibilità di seguire lezioni anche online, servendosi proprio di questa tecnologia per mettere in contatto diretto i corsisti e gli insegnanti. Anche in questo caso, si ha la possibilità di risparmiare sul costo dell’abbonamento e non si è nemmeno obbligati a recarsi presso la sede della palestra o del centro sportivo per seguire le lezioni. Quella del live streaming, in sostanza, è una tecnologia che offre davvero tantissime possibilità, semplificando in molti casi la vita di chi la utilizza, sia in termini economici che dal punto di vista dell’organizzazione personale.

Firenze ed eventi in streaming

FONTE: Pixabay.com

Anche a Firenze, sono tanti gli eventi che si sono tenuti in questi mesi sfruttando la tecnologia del live streaming. Uno dei più recenti è stato ad esempio “MUS.E online: Mezz’ora d’arte”, un evento tutto dedicato alla scoperta delle mostre temporanee di maggio e giugno che sono state allestite presso il Museo Novecento e presso Murate Art District. L’evento è stato gestito interamente tramite la piattaforma Zoom: gli interessati, infatti, dopo essersi iscritti all’evento tramite e-mail, hanno ricevuto le credenziali d’accesso all’incontro in piattaforma, attraverso le quali hanno potuto visitare la mostra proprio come se si trovassero lì. Un altro evento online che si è tenuto quest’anno a Firenze è stato il concerto di Zubin Mehta e Rudolf Buchbinder, dedicato ai più grandi successi di Wolfgang Amadeus Mozart, tra cui “Le nozze di Figaro” e la sinfonia n.40 in Sol minore K.550. A differenza di altri eventi, però, questo e molti altri concerti della stagione sono stati registrati e trasmessi in streaming qualche giorno dopo l’evento in presenza. Si tratta di una modalità diversa rispetto a quella del live streaming, ma resta pur sempre un modo attraverso il quale permettere a più persone possibile di partecipare a un evento pur restando a casa. Sempre quest’anno, infine, si è tenuto a Firenze il concerto di Marco Masini, il cui ricavato è stato interamente devoluto in beneficienza alla Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer. Masini si è esibito il 9 aprile per oltre un’ora, presso il Teatro della Pergola, ripercorrendo tutti i suoi più grandi successi: “L’uomo volante”, “Ti vorrei”, “T’innamorerai”, per concludere con la celebre “Bella stronza”. Un concerto davvero ricco e sentito, che ha avuto modo di essere organizzato solo grazie all’ausilio di questa tecnologia.

Per quanto gli eventi e le occasioni dal vivo non potranno mai essere sostituite in tutto e per tutto, la tecnologia del live streaming può essere un grande e valido alleato in numerose occasioni. Permette a chiunque, senza alcun vincolo, di essere presente. Non importano né le distanze né gli impedimenti. E ciò è valido sia per gli eventi che per le occasioni di svago come un corso in palestra o una sessione di gioco in rete.

Firenze: tanti eventi grazie al live streaming
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduttore