Mi capita sotto gli occhi questa lezione universitaria, Corso di Urbanistica indicato come lezione 7b del 29 ottobre 2014 Università di Roma. La scorro con curiosità rapito come sempre da ciò che caratterizza o meno Firenze. Sono da sempre un antipoggiano quindi il moto che provo è rammarico, ma questa è storia e la storia per bella o brutta che sia non la cambi. Puoi falsarla, come spesso succede, un po’ alla 1984 di Orwell.

Si tratta di una ricostruzione dello studio di trasformazione ottocentesco della città di Firenze e sono sicuro che a molti appassionati può risultare interessante.

Personalmente continuo ad essere più che convinto della stupida opera effettuata, l’apoteosi della distruzione a fronte del nulla. Per quanto assurdo le persone continuano a pensare che le mura siano state abbattute per creare i viali di circonvallazione, che palazzi e chiese siano stati abbattuti per portare Firenze nell’ottocento, io resto convinto che la natura umana pecca di autoincensamento e la persona insana di mente non comprende che la grandezza è possibile solo come riconoscimento a posteriori e non è data dalla facile piaggeria ricevuta. In altre parole Poggi e compagni di merende erano da ospedale psichiatrico, ma questa è la mia opinione personale e tanto vale, cioè nulla.

Cliccate sul link qua sotto e divertitevi a scorrere il PDF.

URB_14-15_[2p]_Lez_07b_29-ott-14

Lezione universitaria: Il piano ottocentesco in Italia, Firenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti