Quando si trova la desinenza, alla fiorentina, è molto probabile che negli ingredienti del piatto si ritrovino gli spinaci. Questo piatto ne è esempio. Un piatto semplice se vogliamo, ma gustoso e di realizzazione abbastanza veloce. Non molto conosciuta a dir la verità, ma rimediamo subito.

La scamerita è quella parte del maiale compresa tra la testa e il lombo. E’ usata per realizzare un insaccato, il capocollo, ma è ottima anche tagliata a fette da far cuocere sulla brace, oppure anche in padella.

L’aspetto è molto marmorizzato in quanto il magro si alterna al grasso. Proprio l’alternanza e la presenza di grasso la rendono adatta alle cotture alla brace o anche in padella in quanto si mantiene morbida e gustosa.

Gli ingredienti

– 4 scamerite da 150 g l’una
– 800 g di spinaci
– 2 spicchi di aglio
– 3 cucchiai di olio extravergine di oliva (toscano)
– 1/2 bicchiere di vino rosso (chianti)
– sale
– pepe

Preparazione

Per prima cosa lavare molto bene gli spinaci, eliminare il gambo e foglie passite , poi lavateli ancora, non c’è di peggio che sentire il sapore di terra. Tagliateli grossolanamente a strisce.

Spellate e schiacciate gli spicchi di aglio e fateli imbiondire in una padella con l’olio a fuoco basso. , padella proporzionata dimensionalmente , appena sono ben dorati eliminateli.

Nel frattempo battete leggermente le scamerite, togliete (senza esagerare) il grasso in eccesso e ponetele a rosolare nell’olio dopo aver rimosso l’aglio. Devono rosolare a fiamma viva per almeno 5 minuti, poi sfumate con il vino rosso.

Continuate la cottura per altri 10 minuti poi levate la scamerita dal fuoco, salatela, pepatela e mantenetela al caldo.

Ponete gli spinaci nel sugo di cottura e fateli stufare per 10 minuti a calore moderato. Salate e pepate. Distribuite gli spinaci nel piatto, come si dice oggi, un letto di spinaci e adagiate sopra la scamerita.

Piatto finito, buono, saporito e veloce. la parte più lenta è lavare gli spinaci. Buon appetito fiorentini.

Jacopo Cioni
Jacopo Cioni
Scamerita alla fiorentina
Tag:                         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduttore