Maometto II

Nella lingua araba è molto diffuso il saluto augurale della religione islamica “Assalam aleike”, che vuol dire all’incirca “la pace sia con te”, frase che in passato è divenuta abbastanza comune anche in Italia per via dei frequenti contatti commerciali che le nostre potenze marinare avevano con i paesi del Medio Oriente.
Questo saluto veniva effettuato dagli arabi in un modo molto ossequioso, seguendo un rigoroso e antico cerimoniale che però agli occhi della nostra cultura occidentale appariva troppo eccessivo e lezioso.
La frase è stata poi storpiata nella lingua italiana e ribattezzata in “fare i salamelecchi” che ha preso il significato di saluto eccessivamente sdolcinato, complimenti e adulazioni esagerate, gentilezze smisurate.
(da “Adagi ma non troppo” di Franco Ciarleglio, Sarnus Editore)

Franco Ciarleglio
Fare i salamelecchi.
Tag:                     

Un pensiero su “Fare i salamelecchi.

  • 10 Marzo 2019 alle 18:23
    Permalink

    Interessante,conoscere il significato di parole ed espressioni, derivanti da altre lingue.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduttore