Gli spinaci a Firenze giocano un ruolo non indifferente come verdura inserita in una ricetta, un ruolo come componente principale e non secondario, l’in zimino ne è testimone, ma non solo, esiste un piatto semplice ma estremamente gustoso che è l’uovo alla fiorentina.

Indicare un piatto come “alla fiorentina”, passate le Alpi, è un modo per indicare l’uso degli spinaci e questo la dice lunga su come questo ortaggio è caratteristico per l’area fiorentina. Questo è dovuto, manco a dirlo, sempre a Caterina de’ Medici come ho rammentato in più ricette nostrane.

L’uovo alla fiorentina prende questo nome perchè gli spinaci ne sono un componente e non solo, sono accompagnati, oltre che dall’uovo anche dalla salsa colla, quella che oggi si chiama besciamella.

Anche per questa ricetta ci sono tante di quelle varianti, che si allontanano più o meno dalla ricetta originale, da farti perdere la testa. Chi aggiunge il formaggio di ogni tipo alla besciamella, chi affrittella le uova, chi ci mette la curcuma, chi usa gli spinaci in cubetti congelati, un mondo culinario impazzito che nulla a che vedere con Firenze.

La ricetta che vi fornisco è una dose per una sola persona in quanto la morte sua è realizzare la ricetta in un tegamino di coccio a bordi alti come monoporzione. Ovvio che si può moltiplicare le dosi per il numero di commensali presenti aumentando il numero dei cocci. Ho scritto piccolo tegamino di coccio invece che cocotte perchè il termine è inglese o francese e io preferisco i termini italiani, inoltre la cocotte in italiano identifica anche una donna di facili costumi, cioè una donna frivola e disponibile ad intrecciare multipli rapporti amorosi.. e non aggiungo altro!

Veniamo alla ricetta (per 1 persona).

200 g di spinaci (freschi per l’amor di Dio)
1 uovo
1 cucchiaio di olio toscano
1/2 spicchio di aglio
2 cucchiai di besciamella (vedi ricetta delle Pezzole in salsa colla, ovvero le Crespelle Fiorentine)
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale
pepe
noce moscata
Procedimento
Pulire e lavare molto bene gli spinaci, meglio una volta in più che una in meno, il retrogusto di terra è disdicevole. Cuocere direttamente gli spinaci in una padella con aglio, olio e sale.
Mescolare metà degli spinaci con 1 cucchiaio di besciamella a cui avete aggiunto parmigiano e noce moscata.
Porre questo composto nel tegamino di coccio a bordi alti. Realizzate un incavo al centro. Rompere un uovo e fatelo scivolare nell’incavo. Condire con sale e pepe. Coprire con altri spinaci mescolati ad altra besciamella e abbondante parmigiano.
Infornare a 200° per 10/15 minuti o comunque fino a cottura dell’albume.
Se preferite il tuorlo abbastanza liquido è meglio mettere a cuocere prima il solo albume e poi, a metà cottura, aggiungere il tuorlo.

Munitevi di pane toscano e sotto a chi tocca!

Jacopo Cioni
Jacopo Cioni
Uovo alla fiorentina.
Tag:                         

6 pensieri su “Uovo alla fiorentina.

  • 9 Giugno 2019 alle 18:24
    Permalink

    Mi piace la ricetta .Cucinerò l’uovo alla fiorentina .Ma gli spinaci ne usiamo solo la metà?

    Rispondi
  • 7 Giugno 2019 alle 0:57
    Permalink

    Ciao, e vero quello che hai detto. Però quando si dice alla “fiorentina”, si sottintende non solo gli spinaci ma anhe i fegatini di pollo. Ci sono numerose ricette fiorentine che usano come materia prima oppure come ripieno i fegatini di pollo. Un esempio per tutti sono i “crostini alla fiorentina”.

    Rispondi
  • 1 Giugno 2019 alle 2:08
    Permalink

    Scusatemi ma credo di capire che fate cuocere 200 grammi di spinaci e poi ne fate utilizzare solamente la metá.
    Vorrei sapere a cosa serve l’altra metá degli spinaci.
    Grazie

    Rispondi

Rispondi a Grazia Barbieri Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.