Come mio solito non recensisco certo il ristorante di lusso, a me piacciono le trattorie, quelle vere, dove non esiste il contorno a parte ma insieme al secondo. Se mangio agnello assieme mi deve arrivare le patate al forno. Dove gli affettati e i formaggi sono quelli della nostra tradizione, ricercati e di qualità, ma con il gusto toscano, non certo di Parma. Dove il crostino toscano è crostino toscano e non è stemperato al marsala. Queste sono le trattorie che mi piacciono e Marione è questo tipo di trattoria, alla buona, senza salamelecchi e con alle pareti la storia vera della trattoria, non una finta architetturesca composizione imbastita per far sembrare che…

L’ambiente è quindi classicamente trattoria, bancone e salumi esposti, vecchi ricordi, quadri alle pareti e tavoli centellinati nello spazio non eccessivo. Ti rapporti con i tavoli vicini come una piacevole serata familiare, esattamente come tanti anni fa, esattamente come usava in trattoria.

Ogni volta è un ritorno alle  origini che saltuariamente necessito di avere. Ci si sente anche ben disposti durante il pasto, talvolta si dialoga con il tavolo accanto, come l’altra sera che ci siamo messi a parlare con due giovani umbri; scambio di opinioni e battute tanto che quando ci siamo alzati i due inglesi al tavolo accanto ci hanno salutato con uno stentato italiano, forse gli avevamo fatti sentire a casa loro parlando del più e del meno.

Sono stato a mangiare un paio di volte da Marione e sicuramente non saranno le ultime. Lo spirito dei camerieri, ma soprattutto dei cuochi è quello fiorentino. Ricordo che mi hanno preso per le mele, in puro spirito fiorentino, quando ho fatto chiedere al cameriere il tempo di cottura dell’agnello al forno che stavo mangiando, era morbido e saporito, e la risposta è stata 1 ora a 180°C, ovviamente una presa di culo seguita da una mia risata.

Non mi ricordo quanto ho speso e questo a dimostrazione che, a meno non sia una scoppola fra capo e collo, l’aspetto spesa passa in secondo piano quando mangi bene. Il rapporto qualità prezzo va subito in positivo.

Dimenticavo, per chi vuol provarlo, sta in Via della Spada al 27/Rosso.

Jacopo Cioni
Jacopo Cioni
Marione, trattoria vera.
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.